Close

Introduzione a Identity Platform

Le aziende moderne devono gestire non solo le identità dei propri dipendenti ma anche le identità di clienti, partner e cose (IoT). In aprile, abbiamo reso disponibile la piattaforma Identity per aiutarti ad aggiungere funzionalità di identità e gestione degli accessi di livello Google alle tue app e ai tuoi servizi, proteggere gli account degli utenti e ridimensionare con sicurezza.

 

I clienti stanno già utilizzando Identity Platform per aggiungere l’autenticazione e la gestione delle identità alle app per i loro clienti, creare piattaforme di data intelligence, migliorare la gestione dei dispositivi e generare token per le cose. Diamo ora uno sguardo più approfondito su come utilizzare Identity Platform per aggiungere funzionalità di gestione delle identità e degli accessi alle tue app e ai tuoi servizi.

Prima di iniziare con Identity Platform

Prima di iniziare, devi disporre di un progetto GCP ( Google Cloud Platform ) per il quale sei un proprietario del progetto, con la fatturazione abilitata per il progetto.

Abilita la piattaforma

Il primo passo è abilitare la piattaforma di identità nel Marketplace di GCP:

  1. Vai alla pagina Marketplace della piattaforma Identity nella Console GCP.
  2. Attiva la piattaforma di identità facendo clic su Abilita piattaforma di identità.
  3. Passa alla Console GCP .

Ora sei pronto per iniziare a utilizzare gli SDK Client e Admin per le tue app e i tuoi servizi.

Configurazione dei metodi di autenticazione
Dopo aver attivato Identity Platform, è possibile configurare i metodi di autenticazione (ad es. Email / password, accesso social, ecc.), In modo che gli utenti possano accedere alle applicazioni e ai servizi.

google identity platform.png

Per abilitare un metodo di autenticazione:
1. Vai alla pagina Provider di identità nella Console GCP.

2. Fare clic su Aggiungi un fornitore.

3. Selezionare il provider che si desidera utilizzare dall’elenco di provider e standard di federazione aziendale:

  • Email e password / senza password
  • Telefono
  • Fornitori sociali
  • SAML
  • OpenID Connect
  • Anonimo

4. Dopo aver selezionato un fornitore, inserisci i dettagli rilevanti del tuo provider, come ID cliente, segreto e altre informazioni specifiche del fornitore.

Utilizzo degli SDK client
È possibile utilizzare gli SDK client di Identity Platform per Android, iOS e Web per consentire agli utenti finali di autenticarsi al proprio servizio. È possibile ottenere gli SDK e saperne di più su di loro qui .

È inoltre possibile utilizzare Identity Platform con componenti dell’interfaccia utente open source pre-compilati disponibili sul Web , iOS o Android tramite GitHub. Puoi personalizzare i componenti dell’interfaccia utente per allinearli all’aspetto della tua app. Un quickstart web è disponibile per i componenti dell’interfaccia utente per tutti e tre i client.

Utilizzo degli SDK di amministrazione
Gli SDK di amministrazione consentono di interagire con Identity Platform dagli ambienti privilegiati per eseguire azioni quali:

  • Leggi e scrivi reclami e attributi personalizzati per oggetti della piattaforma Identity
  • Genera e verifica i token ID della piattaforma di identità.
  • Accedi a risorse GCP come bucket di Cloud Storage e database Firestore associati ai tuoi progetti di Identity Platform.
  • Crea la tua console di amministrazione semplificata per fare cose come cercare i dati utente o cambiare l’indirizzo email di un utente per l’autenticazione.

Gli Admin SDK sono disponibili sulle principali piattaforme.

Migrazione degli utenti alla piattaforma Identity
Gli SDK Admin possono anche aiutare a importare una raccolta di utenti e-mail e password in Identity Platform, aiutandoti a passare da un provider esistente senza richiedere agli utenti di reimpostare le password. Questo è un processo comune per le applicazioni esistenti.

About         Servizi         Certificazioni         Portfolio         Blog         Contatti

Post correlati